Constellation Delphinus (Dolphin)

Costellazione Delphinus (Delfino)

Il Delfino (lat. Delphinus) è una piccola costellazione dell'emisfero settentrionale. È una delle 48 costellazioni dell'antichità descritte da Tolomeo. Le stelle più luminose del Delfino si chiamano Sualocin e Rotanev che, lette al contrario, danno il nome "Nicolaus Venator". Questa è la forma latina del nome dell'astronomo italiano Niccolò Cacciatore, che introdusse i nomi nel catalogo stellare nel 1814 ed è quindi l'unico astronomo immortalato nel cielo.

Come individuare Delphinus

La costellazione di 189 gradi quadrati è visibile al meglio durante l'autunno. Il corpo è rappresentato da un rombo, da cui emerge la pinna caudale. Il Delfino si trova a nord-ovest della luminosa stella Altair nella costellazione di Aquila. Nelle vicinanze si trovano anche le costellazioni Vulpecula, Aquarius e Sagitta .

Mitologia

Esistono due versioni diverse dell'origine mitologica del Delfino.

Una parla di Poseidone, che si innamorò della giovane Anfitrite. Poiché lei non era interessata a lui, fuggì dalle sue sorelle. Poseidone inviò diversi messaggeri a parlare per lui. Uno di loro era un delfino che, grazie al suo fascino, conquistò la fiducia di Anfitrite e la convinse a sposare Poseidone. Per gratitudine, il Dio delle acque pose il delfino nel cielo stellato.

La seconda storia riguarda il famoso musicista Arione. Egli viaggiava in tutto il mondo per dare concerti e per questo portava con sé molto denaro. Quando i marinai della sua nave lo scoprirono, volevano derubarlo e gettarlo in mare. Tuttavia, gli permisero di cantare un'ultima canzone prima della sua presunta morte. Poi lo spinsero oltre l'armatura. Tuttavia, grazie al suo canto Arione aveva attirato i delfini, che lo portarono a riva sano e salvo. Lì poté denunciare i marinai e creare giustizia. In ricordo di questo evento, i delfini furono incastonati nel cielo.

Italiano