Constellation Lyra (Lyre)

Costellazione della Lira (Lyre)

Northern Hemisphere

Summer Autumn

Lyre

Lyra

La Lira (lat. Lyra) è una costellazione di 286 gradi quadrati nell'emisfero settentrionale. La sua stella più luminosa Vega forma insieme alle stelle più luminose di Cygnus e Aquila il suggestivo triangolo estivo.

Come individuare la Lira

Vega, la stella più luminosa del nord, permette di individuare facilmente la costellazione della Lira. A sud di essa si trovano quattro stelle che formano un parallelogramma. La costellazione si trova tra Ercole, Vulpecula, Draco e Cygnus. La Lira si scopre meglio nelle notti d'estate e d'autunno.

Mitologia

La costellazione della lira ricorda lo strumento musicale di Orfeo. Ermes la costruì dal guscio di una tartaruga e in seguito la donò al fratellastro Apollo, che la ereditò al figlio Orfeo. Orfeo imparò presto a padroneggiare lo strumento e a far provare a persone, animali e natura una gioia e una beatitudine indescrivibili. Era noto non solo come musicista e cantante, ma anche come poeta e scrittore. Così, viaggiò attraverso il Paese per ispirare l'ambiente circostante in ogni luogo. Durante uno di questi viaggi, incontrò la ninfa Euridice, se ne innamorò e la sposò.

La prima notte di nozze, però, fu uccisa da un serpente velenoso. Orfeo la cercò disperatamente nel Regno dei Morti e riuscì a convincere Ade con la sua musica a lasciar andare l'amata moglie. Il Dio degli Inferi gli impose solo tre condizioni: Doveva continuare a suonare la sua lira durante il viaggio verso il Regno dei vivi, andare davanti a Euridice e non voltarsi verso di lei finché non avessero raggiunto la luce del giorno. Poiché Orfeo non poteva sentire i passi della moglie a causa della musica, si voltò verso di lei con impazienza. Non la rivide mai più e morì solo con il cuore spezzato. In memoria delle sue arti, Zeus pose la lira nel cielo stellato.

Italiano