Nuvole Nottilucenti

Nuvole Nottilucenti

Title Badge

Nuvole Nottilucenti

Quando il cielo diventa colorato nelle calde sere d'estate, è dovuto soprattutto alle nuvole noctilucenti. Si tratta di nuvole che vengono illuminate dal sole, che si trova sotto l'orizzonte alla fine del crepuscolo. Sono costituite da accumuli di cristalli di ghiaccio provenienti dalla mesosfera e si trovano ad un'altezza compresa tra 81 e 85 km (per confronto: le nuvole "normali" raggiungono un'altezza massima di 13 km). Solo qui l'atmosfera terrestre raggiunge la temperatura minima assoluta.

Quando e dove si possono vedere le nuvole noctilucenti?

In Europa centrale, le nuvole noctilucenti possono essere osservate dall'inizio di giugno alla fine di luglio. Il solstizio d'estate fa sì che la luce del sole si rifletta sulla parte inferiore delle nuvole e "colora" le nuvole. Nel cielo le nuvole si vedono per lo più in direzione nord.

Come si formano le nubi notturne?

Quando il sole si trova tra i 6° e i 16° sotto l'orizzonte, si possono vedere le nuvole colorate. Pertanto, le nuvole si presentano luminose per noi come osservatori sulla terra, anche se in realtà il sole è già tramontato. A seconda della posizione del sole, le sfaccettature di colore possono variare dal giallo all'argenteo.

Come si formano i cristalli di ghiaccio non è ancora stato chiarito definitivamente. Nel 1885 le nubi noctilucenti sono state avvistate per la prima volta, ma interpretate come il risultato di un'eruzione vulcanica. Esistono ancora oggi studi che dimostrano che l'evento naturale è associato al riscaldamento globale. Il fenomeno delle nubi noctilucenti non è stato ancora sufficientemente studiato per sapere quale degli approcci teorici sia corretto.

Italian
Italian