Come faccio a trovare la mia stella nel cielo notturno con un telescopio?

Come faccio a trovare la mia stella nel cielo notturno con un telescopio?

Title Badge

Trova la tua stella con un telescopio

"E così sarà come se tutte le stelle ridessero quando si guarda il cielo di notte..."

- Il Piccolo Principe

Finalmente hai la tua stella nel cielo notturno. Ora volete trovarla con l'aiuto di un telescopio? È facile, ma ci sono alcuni punti da tenere a mente. Di seguito vi spieghiamo cosa potrebbe influenzare la ricerca della vostra stella e come potete finalmente trovarla con l'aiuto di un telescopio.

Movimenti nel cielo stellato

Osservando il cielo stellato, ci si può rendere conto dei movimenti nel corso di una notte e anche da una notte all'altra o nel corso di un anno. Uno dei motivi è la rotazione della terra attorno al proprio asse, un movimento come un giroscopio. Tutte le stelle sorgono a est e sprofondano di nuovo a ovest.

I movimenti rapidi sono espressi in parte da satelliti artificiali, che al crepuscolo sono illuminati dalla luce del sole, ma anche naturalmente sotto forma di stelle cadenti. Il bagliore di una stella cadente è causato dalle meteore in fiamme come piccole particelle di polvere nell'atmosfera.

Inoltre, la luna si muove sullo sfondo delle stelle fisse, il che significa che può coprire temporaneamente diverse stelle o pianeti. I cosiddetti auto-movimenti delle stelle sono molto piccoli. Le stelle ruotano intorno al centro della Via Lattea, ma poiché si trovano a diversi anni luce di distanza dalla Terra, questo movimento minimo non è stato scoperto per molto tempo. Sulla base di questo, è stato creato il termine "stella fissa".

Particolarità: Correnti bipolari

Una corrente bipolare di una stella descrive la perdita di materiale in due direzioni opposte. Questo fenomeno particolare porta al fatto che una singola stella può essere percepita come più stelle.

Alla ricerca

Una grande esperienza è la scoperta della propria stella nel cielo notturno. Come astronomo amatoriale, non è sempre facile, quindi ecco alcuni aspetti per aiutarvi a trovare la vostra stella.

Il telescopio

Come funziona effettivamente un telescopio? I telescopi raccolgono e raggruppano le radiazioni elettromagnetiche di oggetti molto lontani, rendendoli visibili a noi. Esistono diversi tipi di telescopi: telescopi gamma, telescopi a raggi X, telescopi ottici, telescopi a infrarossi e radiotelescopi.

Uso del telescopio

Prima di testare il telescopio al buio, è necessario familiarizzare con i singoli componenti e le applicazioni alla luce del giorno, in modo da poter facilmente allineare e mettere a fuoco il telescopio in un secondo momento. In particolare, si dovrebbero provare i diversi ingrandimenti per poter modificare le impostazioni di notte.

Sul lato del grande telescopio, di solito si trova un piccolo telescopio di ricerca, noto anche come mirino. La vista attraverso il telescopio principale vi mostra una sezione molto ampia del cielo. Il mirino, invece, permette di scoprire e mettere a fuoco piccole stelle o costellazioni. Se questa sezione è posizionata al centro del mirino, è possibile osservarla nella parte superiore del campo visivo attraverso il telescopio principale.

Il modo migliore per farlo è alla luce del giorno, mettendo a fuoco un oggetto a circa 20-30 metri di distanza. È possibile cambiare lentamente la direzione della ricerca utilizzando le viti fino a quando l'oggetto selezionato può essere visto perfettamente attraverso il telescopio.

Per quanto riguarda l'immagine, noterete alla luce del giorno che l'oggetto da voi scelto, ad esempio una casa o un albero, è capovolto. Questo accade con tutti i telescopi astronomici, poiché l'orientamento del campo visivo è irrilevante quando si osserva il cielo. Componenti ottici aggiuntivi non solo aumenterebbero il costo del telescopio, ma peggiorerebbero anche la qualità dell'immagine.

Ci sono due possibilità per il posizionamento e l'allineamento del telescopio: la montatura equatoriale, dove gli assi si muovono lungo le coordinate celesti, e la montatura azimutale, dove gli assi si muovono verticalmente e orizzontalmente verso l'orizzonte.

Durante l'osservazione, è estremamente importante regolare costantemente l'acutezza dell'immagine. Ciò significa utilizzare la messa a fuoco per giocare con l'impostazione della messa a fuoco. Entrambi gli occhi devono essere lasciati aperti, ma si può anche coprire l'occhio inutilizzato con la mano o con una benda.

Per trovare la propria stella, è possibile utilizzare il software Starfinder per trovare le coordinate della stella per un tempo specifico. In questo modo, la ricerca con il telescopio è limitata a un'area più piccola.

Divertitevi nel vostro viaggio telescopico alla scoperta del cielo notturno!

Italian
Italian