Constellation Carina (Keel)

Constellation Carina (chiglia)

Southern Hemisphere

Spring Summer Autumn Winter

Keel

Carina

La costellazione della Carina si trova nell'emisfero meridionale. Il nome ha origine nella lingua latina e significa "Chiglia". In origine faceva parte di una costellazione più grande chiamata Argo Navis che raffigurava l'intera nave, comprese le vele. Fu descritta dall'astronomo greco Tolomeo nel II secolo, ma fu divisa in tre parti nel XVIII secolo dall'astronomo francese Nicolas de Lacaille.

Come individuare Carina

La particolarità di Carina è che è intercettata dalla Via Lattea. Se si trova la famosa Crux, si può individuare Carina a est. Nell'emisfero meridionale Carina può essere osservata dall'autunno alla metà dell'inverno, ma è meglio visibile a marzo, quando è alta nel cielo. Carina si trova sotto la poppa della nave e la vela della nave, così che le tre costellazioni insieme formano l'Argo Navis. La stella più famosa di Carina è "Eta Carinae". Si trova a una distanza di 6000 anni luce ed è una gigante blu variabile, oltre a unastella binaria .

Mitologia

Argo Navis era la nave parlante dell'eroe Giasone, con la quale si recò in Colchide. Lì cercò, con l'aiuto di Ercole e dei gemelli Castore e Polluce di rubare il Vello d'Oro, la pelliccia dell'ariete sacrificato . Il fratellastro di Giasone, Pelia, fu portato sul trono: per riaverlo, Giasone avrebbe dovuto portargli la pelliccia d'oro, il che sembrava un'impresa quasi impossibile, dato che il Vello d'Oro era custodito da un drago in un boschetto sacro. Alla fine, la figlia del re, Medea, aiutò l'eroe a possedere il Vello. In onore di tutte le persone coinvolte, l'Argo Navis e il Vello d'Oro furono consacrati come costellazioni.

Fatti interessanti

La stella più luminosa della costellazione è Canopus. Prende il nome dal capitano che guidò l'enorme flotta navale per salvare Elena, moglie del re, che era stata rapita e portata nella città di Troia. Canopo è una supergigante ed è la seconda stella più luminosa del cielo notturno meridionale.

La USS Carina (AK-74), un cargo di classe Crater della Marina degli Stati Uniti varato nel 1942, ha preso il nome dalla costellazione.